Category

Circolari

ACCORDO UE / GIAPPONE – NOTA PROT. 93087/RU DEL 30/07/19

By | Circolari | No Comments

Buongiorno a tutti,

allego la nota in oggetto, da cui si rileva qualche passaggio che, secondo me, meriterebbe qualche  chiarimento.

Per prima cosa, l’attestazione di origine è valida anche se essa non riporta firma o timbro dell’esportatore: ciò farebbe pensare che la richiesta in sede di controllo del documento in originale non sarebbe più giustificata (fermo restando il principio di importanza dell’operatore locale).

Il passaggio più significativo riguarderebbe la possibilità di riportare l’attestazione di origine su un documento separato (dichiarazione?) e, quindi, non sarebbe più obbligatorio riportarla su un documento commerciale (fattura o packing list).

Questa apertura si renderebbe particolarmente utile nei casi di spedizioni multiple ed in cui la fatturazione finale non sarebbe diretta giapponese/italiano.

Però la nota mette una condizione: deve esistere un riferimento della fattura o altro documento commerciale nel documento (dichiarazione/distinta dell’esportatore?) .

Cordiali saluti.

ASSOCIAZIONE SPEZZINA DOGANALISTI

Sede: Via G. Don Minzoni 2 c/o CONFINDUSTRIA LA SPEZIA

                                               www.aspedo.it

 

                                             IL VICEPRESIDENTE

       Emilio SIMONINI

ASSEGNAZIONE CONTINGENTI PER PRODOTTI SIDERURGICI

By | Circolari | No Comments

Buongiorno a Tutti,

a differenza di quanto precedentemente concertato con l’Ufficio Adempimenti Preliminari, ci viene segnalato dall’Ufficio stesso che per le bolle registrate con contingente NON critico si dovrà comunque presentarsi per l’emissione di A27 esente.

Cordiali saluti.

ASSOCIAZIONE SPEZZINA DOGANALISTI

Sede: Via G. Don Minzoni 2 c/o CONFINDUSTRIA LA SPEZIA

                                               www.aspedo.it

 

IL PRESIDENTE

       Emilio SIMONINI

Corridoi controllati (Fast Corridor) Piattaforma Logistica Nazionale e Sistema Informativo Logistico Ferroviario-Nuovo Disciplinare quadro

By | Circolari | No Comments

Buongiorno a Tutti,

a seguito della circolare ricevuta ieri da Confetra, ci è sorto il dubbio che fosse stata data un’erronea interpretazione sulla modifica che l’Agenzia delle Dogane aveva formalizzato con la nota allegata, dove si rilevava che le precedenti autorizzazioni dei “fast corridor” non rispettavano la normativa unionale, sottovalutandone l’importanza come fosse un semplice adeguamento normativo.

Il dubbio è stato confermato oggi con la circolare congiunta di Anasped e Assocad, sempre in allegato, che conferma la modifica sostanziale nelle procedure, che dovranno quindi essere riviste.

Il passaggio fondamentale è, come pur citato nella circolare Confetra (ma trascurato nella sua importanza), nell’aver introdotto l’obbligo che le merci terze debbano essere dichiarate nella temporanea custodia nel luogo d’arrivo (il porto) e non più direttamente nei depositi doganali interni.

Sostanzialmente, le partite A3 fino ad oggi dichiarate nel MMA direttamente con il codice di deposito doganale posto all’interno dello stato, dovranno comunque essere prima dichiarate nel magazzino TC portuale (nei casi di nostra competenza) e solo successivamente trasferite con altre procedure doganali, come dettagliato negli allegati.

Nell’attesa che l’Agenzia delle Dogane provveda a rinnovare i singoli procedurali, è interesse dei Doganalisti portuali il coinvolgimento nei successivi trasferimenti dopo lo sbarco ed introduzione nel magazzino TC portuale, ora reso obbligatorio.

Cordiali saluti.

ASSOCIAZIONE SPEZZINA DOGANALISTI

Sede: Via G. Don Minzoni 2 c/o CONFINDUSTRIA LA SPEZIA

                                               www.aspedo.it

 

IL PRESIDENTE

       Emilio SIMONINI